Menu

Prodotti per il Settore Commerciale

 

La portata d'aria di ricambio e rinnovata per ambienti pubblici e fissata da parametri precisi, compreso il recuperatore di calore per limitare le dispersioni di energia.

 

cinema

Ventilazione con Recupero Calore, Centri Commerciali, Centri Sportivi, Teatri e Musei, Hotel e Ristoranti, Banche, Scuole e Università.


Quali sono i requisiti di un impianto di trattamento aria adeguato alle norme di igiene edilizia? - nelle zone riservate ai clienti non fumatori è prescritta una portata d'aria di rinnovo pari a 40metricubi/ora per persona; - nelle zone riservate ai fumatori è prescritta una portata di rinnovo pari a 148metricubi/ora per persona; - la legge 10/91 inoltre impone l'adozione di un recuperatore di calore per limitare le dispersioni di energia.

La portata d'aria di ricambio prescritta dalla legge per ambienti destinati a non fumatori è pari a 40metricubi/ora per persona. Nelle zone fumatori le regole prescrivono una portata supplementare pari a 106metricubi/ora, per complessivi 148metricubi/ora. L'affollamento massimo consentito in bar e ristoranti è pari a 0,7 persone per metro quadrato.

Come funziona un recuperatore di calore? Il cuore di un recuperatore di calore è costituito da uno scambiatore a flussi incrociati ad alta efficienza: l'aria uscente fluisce in condotti adiacenti a quelli dell'aria entrante permettendo cosi la trasmissione termica. In inverno l'aria riscaldata espulsa dal locale renderà meno fredda l'aria di rinnovo, in estate viceversa sarà possibile recuperare parte del fresco prodotto dall'impianto di climatizzazione e deumidificare l'aria di rinnovo.

 

Dispositivi idonei

Settori